Sagra della lasagna

Sagra della lasagna

Descrivere questo evento diventa davvero difficile perché esprime molteplici aspetti della nostra comunità fatta di tradizioni, solidarietà e valorizzazione del territorio.

La regina della festa è “La lasagna casereccia” che rappresenta il focus su cui ruota tutta la manifestazione. La preparazione avviene ancora secondo il metodo tradizionale, con la sottilissima sfoglia fatta dalle nostre massaie e la preparazione del gustoso ragù, lavorato con ingredienti dalle aziende locali. La nostra lasagna si contraddistingue per quel sapore antico, fatto di semplicità e bontà, in grado di ispirare il ricordo di sentimenti remoti, cullati nel tepore del primo caldo primaverile che avvolge il Parco nel mese di maggio. Anche la scelta del vino è molto accurata  a dimostrazione dell’attenzione che l’Associazione rivolge ai propri ospiti. La scelta della bevanda, come consuetudine, viene fatta tra un gruppo di produttori che partecipano ad una degustazione di selezione. La giuria, guidata da uno staff di enologi, valuta il vino migliore per gli abbinamenti con i cibi proposti dalla sagra.  Questo evento non a caso nasce in un contesto territoriale caratterizzato da una forte ruralità dove una nuova generazione di agricoltori ha saputo rilanciare l’attività economica nella coltivazione di vitigni tipici per la produzione di vino DOC di Montecucco che insieme all’olio di oliva e i cereali rappresentano il vanto del sistema economico locale.

La manifestazione di maggio però non è solo gastronomia ma anche un momento di rivitalizzazione e richiamo alla partecipazione che culminerà con l’evento di agosto di BIRRAGUSTANDO.

Montenero d’Orcia organizza la sagra della lasagna insieme alla MOTOSGASSATA DEL MONTECUCCO. Il motoraduno sarà abbinato ad un percorso enogastronomico con visita ad alcune cantine del territorio dove si potranno consumare degustazioni e fare quattro chiacchiere con i produttori di Vino; un autentico tuffo nella campagna dove è possibile respirare aria pulita e sapori di tradizioni ancora visibili. Non mancano le iniziative di solidarietà con la FIERA DI BENEFICENZA realizzata in collaborazione con il Parroco Don Antonio, il cui ricavato andrà devoluto in beneficenza ad associazioni umanitarie di sicura affidabilità.

Nella domenica conclusiva non mancherà  la “PINTATA DEL ROTOLO”  palio fra le quattro contrade di Montenero d’Orcia. Questa rocambolesca competizione vede contendersi l’ambito Palio tra le contrade di Dogana, Fabianese, Disottina ed Orcia. Non mancheranno nelle serate del sabato e di domenica  le serate danzanti per gli appassionati del ballo liscio, nonché la tradizionale gara di briscola a coppie.

La sagra è questo ed altro ancora, ed a noi piace descriverla come una Giostra dove tutti possono salire con la spensieratezza e la leggerezza  che la partecipazione a questo evento riesce a donare, aprendo le porte alla stagione calda della prossima estate che arriverà.